Monster domina anche senza Beats

Novità ed eventi | Notizie a cura degli operatori del settore
26.03.2014..

I produttori di apparecchiature audio si mettono in affari con le celebrità ed entrano nei tornei di poker per raggiungere un pubblico più vasto.

Comunicato stampa | Sin dal suo debutto, avvenuto nel 1979, la Monster Cable Products ha aperto la strada all'ingresso dei cavi audio di alta qualità nel vocabolario audiofilo. Nei tre decenni successivi, la compagnia, nata nel garage di Noel Lee come ditta individuale, ha guadagnato una reputazione come uno dei migliori fornitori al mondo di cavi audio di ottima qualità.

 

In quegli anni, la Monster era una ditta che soddisfaceva principalmente il mercato audiofilo di nicchia. Solo nel 2007 decise di unirsi all'icona della musica Dr. Dre e al suo marchio Beats Electronics. Fu allora che la ditta esplose realmente nell’opinione collettiva divenendo molto popolare con l'accordo che dette vita alle cuffie Beats del Dr. Dre.

 

Nel 2012, la Beats si era guadagnata il 51% degli introiti del mercato delle cuffie. Ma la Monster non ha avuto il tempo di festeggiare poiché la Beats Electronics non ha rinnovato il contratto quinquennale con la società. La Monster ha rapidamente cambiato il suo nome da Monster Cable Products a Monster Inc. portandosi dietro i clienti e le competenze tecniche acquisite nei cinque anni precedenti per lanciare la propria serie di cuffie premium.

 

Nel primo anno successivo alla separazione, la Monster ha realizzato otto nuove linee di cuffie che ha lanciato sul mercato grazie alle strategie modellate sulla falsariga di quelle utilizzate durante la partnership con la Beats. In breve tempo ha stretto alleanze con un buon numero di celebrità e ha altresì prodotto delle cuffie appositamente dedicate a loro come la linea di cuffie Nick Cannon’s Ncredible. I nuovi prodotti della Monster hanno ricevuto molte recensioni positive da parte della critica. In particolare, la linea DNA è stata premiata per i suoi innovativi controlli touch screen dal sito web americano di elettroniche di consumo Digital Trends.

All'inizio di quest'anno la Monster ha fatto un colpaccio annunciando una nuova alleanza commerciale con il World Poker Tour (WPT), uno dei due maggiori tornei di poker al mondo. La Monster sarà, fino al 2016, il marchio ufficiale di cuffie del WPT di proprietà di GDcasino che è il ramo di poker online di bwin. Come parte dell'accordo, è stato stabilito che i vincitori del WPT potranno anche vincere delle esclusive cuffie Monster in edizione limitata.

 

Ancora più recentemente Monster ha iniziato a corteggiare l'alta moda grazie a una partnership con la casa di moda francese Chanel. La collaborazione, che ricorda fortemente quella tra la Beats e lo stilista Alexander Wang, è stata portata agli onori della cronaca dall'artista hip hop e membro del consiglio di amministrazione della Monster Swizz Beatz in occasione del Fashion Month 2014.

 

Inoltre, Swizz Beatz ha recentemente rivelato che le cuffie a marchio Adidas sono in fase di sviluppo.

Sembra che anche senza la Beats, Monster sia destinata a durare nel tempo.

di Massimo Riserbo
Leggi altri suoi articoli

Torna su

Pubblicità

Vermöuth Audio banner
KingSound banner
DiDiT banner
Omega Audio Concepts banner

Is this article available only in such a language?

Subscribe to our newsletter to receive more articles in your language!

 

Questo articolo esiste solo in questa lingua?

Iscriviti alla newsletter per ricevere gli articoli nella tua lingua!

 

Iscriviti ora!

Pubblicità

HighResAudio banner
Dream Streaming banner